Il Barocco




L'arte e l'architettura barocca siciliana non possono costituire uno stile distinto all'interno del movimento barocco (come alcuni hanno detto), ma riflettono una regionalizzazione evidente in molte parti d'Europa, tendenze locali di questo tipo diventano parte della cultura locale.
In Italia il periodo barocco è iniziato nell'ultimo decennio del 1600. In Sicilia, tuttavia, è stato introdotto in seguito. Il movimento è emerso tra il periodo manierista e il rococò, e in Sicilia è continuato come forma predominante in buona parte del XVIII secolo, imitando gli stili spagnoli e italiani.
La sua identificazione con la Controriforma è fuor di dubbio, ma in Sicilia (come in Spagna e in Italia peninsulare) si incontra il Barocco nell'architettura residenziale (palazzi) quanto più negli edifici ecclesiastici (chiese e monasteri). Il termine stesso potrebbe derivare dalla parola portoghese "barroco" per una perla di forma irregolare, un ovvio riferimento ai motivi scultorei decorativi tipici dell'architettura barocca. E' del tutto possibile che il barocco potrebbe non essersi pienamente sviluppato senza l'influenza del Rinascimento e degli stili tipicamente medievali quali il Romanico e, in seguito, il Gotico.
Modica e Noto sono famose per la loro architettura barocca. Il vecchio quartiere di Catania è quasi interamente in stile barocco, e la maggior parte delle città siciliane vanta numerose strutture in questo stile.
Mentre molte chiese e palazzi costruiti nel XVIII secolo della Sicilia sono più propriamente descritti come rococò, il loro stile è spesso una buona approssimazione del puro barocco.
In seguito al terremoto che ha praticamente distrutto un gran numero di città del sud-est (Noto, Ragusa) e danneggiato Catania nel 1693, nuovi piani di strada sono stati sviluppati e un certo numero di chiese e palazzi sono stati costruiti in un romanzo stile "barocco siciliano", che in qualche modo si allontana da i movimenti allora prevalenti a Roma, Madrid e anche la Sicilia.
Pertanto, una notevole distinzione stilistica può essere notata tra i prodotti di questo nuovo movimento barocco e le strutture erette a Catania dopo l'eruzione vulcanica del 1669 che distrusse gran parte di quella città.
Il movimento barocco siciliano raggiunse il suo apice nel 1740, ma nel giro di pochi decenni, il movimento neoclassico stava diventando popolare, e le facciate e navate di alcune nuove (o restaurate) chiese in realtà possedeva elementi di entrambi gli stili presenti.



Commissario Salvo Montalbano


Portale del municipio di Scicli, che nel telefilm "Il Commissario Montalbano" è sede del commissariato.



Il commissario Montalbano è un personaggio immaginario creato dallo scrittore italiano Andrea Camilleri in una serie di romanzi e racconti.
Il carattere e l'irritabilità del commissario, racchiudono gran parte della mitologia siciliana e lavoro investigativo astuto. I libri originali sono scritti in un misto di italiano e rigoroso siciliano. Anche se la serie Il commissario Montalbano di romanzi vanno in scena nel contesto siciliano, Camilleri affronta senza compromessi molti problemi politici e sociali contemporanei.
I romanzi sono stati tradotti in inglese da Stephen Sartarelli. La traduzione dei romanzi di Montalbano è iniziata solo dopo che cinque romanzi erano già stati pubblicati in lingua italiana e ha guadagnato popolarità tra il pubblico di lingua italiana.
Sartarelli ha tentato di mantenere la miscela di lingua italiana e siciliana nei dialoghi. Inoltre, ha aggiunto note al termine di ciascuno dei romanzi, che danno spiegazioni brevi relative molte delle peculiarità della società siciliana e italiana raffigurato nei romanzi.
Il nome di Montalbano è un omaggio allo scrittore spagnolo Manuel Vázquez Montalbán; le somiglianze tra di Montalbán Pepe Carvalho e detective di Camilleri sono notevoli. Entrambi gli scrittori fanno bella giocata di preferenze gastronomiche dei loro protagonisti.
Il commissario Montalbano è un eroe coinvolgente - onesto, dignitoso e fedele. Lui ha il suo modo di fare le cose, e i suoi superiori lo considerano come una sorta di mina vagante. Uno dei punti di forza dei romanzi è la capacità di Montalbano di navigare attraverso un torbido mondo, un mondo di connessioni ombrosi e favori dovuti e spettanti, senza compromettere se stesso al di là di quello che può convivere.
C'è una grande quantità di umorismo nel suo carattere, come ad esempio il suo amore incondizionato per il silenzio mentre si gusta un buon pasto, ma il sottotesto principale è dura critica della situazione sociale e politica sia siciliana che italiana.
Molte scene sono state girate nella graziosa cittadina di Scicli in particolar modo nella stazione di polizia di Montalbano che nella vita reale è il municipio della città.

VIENI A TROVARCI


Dal 01 Apr al 30 Giu
Dal 08 Set al 31 Ott

Lun-Mar-Mer-Gio-Ven-Sab-Dom
10:00 - 13:00 / 14:00 - 17:00

Dal 01 Lug al 07 Set
Lun-Mar-Mer-Gio-Ven-Sab-Dom
10:00 - 13:00 / 15:30 - 19:30

Dal 01 Nov al 31 Mar
Chiuso
Aperto solo su prenotazione con min. 10 pax.

CONTATTI


Cioccolart Sicily
Piazza SS. Trinità, Forza d'Agrò (ME).
Email: info@cioccolartsicily.it
Tel.: +39 3392259998

FEEDBACK


FRIENDS